Pubblicato

Gara #1192

LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI DI COLD IRONING NEI PORTI DI BARI E DI BRINDISI [CUP B81B20001390005].
Accedi o registrati per interagire con la piattaforma
Accedi Registrati

Informazioni appalto

09/07/2024
Aperta
Lavori e progettazione esecutiva
€ 28.166.648,56
DI LEVERANO FRANCESCO
Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale

Categorie merceologiche

45231 - Lavori di costruzione di condutture, linee di comunicazione e linee elettriche

Lotti

1
B260CB8D42
B81B20001390005
Qualità prezzo
LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI DI COLD IRONING NEI PORTI DI BARI E DI BRINDISI [CUP B81B20001390005].
LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI DI COLD IRONING NEI PORTI DI BARI E DI BRINDISI [CUP B81B20001390005].
€ 21.389.108,46
€ 6.674.302,64
€ 103.237,46

Scadenze

01/08/2024 21:00
01/08/2024 21:00
08/08/2024 11:00
09/08/2024 11:00

Allegati

determina-p-n.-250-del-27.06.2024.pdf
SHA-256: a1d0f0e6978af73946fe85ca5674678039ebd28f06e681cfeef352c29bf9ae11
01/07/2024 11:52
478.91 kB
criteri-oev-cold-ironing-signed.pdf
SHA-256: 2ac4f1f9a7f4367d0ba99d05a81f84deb4a1c3ff68088883223860db3451698f
01/07/2024 11:52
240.55 kB
relazione-determina-a-contrarre-cold-ironing-signed-1.pdf
SHA-256: 13bb2814e42b581380022ebce89de83cec88306248e9f7d89bd8c82b15a9fb61
01/07/2024 11:52
292.50 kB
validazione-signed.pdf
SHA-256: 668664ccb172d2a78ebbc289d3cbe60e2b81e5c8c65135c85c17f8e15d56aab6
01/07/2024 11:52
7.54 MB
istruzioni-per-la-partecipazione-alla-gara-telematica.pdf
SHA-256: 654ab0a0db2351bcc2a5ebf6c8507e32ca22aea520087879856b68e653095dc9
04/07/2024 14:21
459.12 kB
dgue.pdf
SHA-256: c21827b6958d54429332a0ed54776967306ae61c2bd2c8f760c1cc1220ac650b
05/07/2024 10:57
88.40 kB
modello-a1-istanza-soggetto-qualificato-per-esecuzione-lavori.docx
SHA-256: 17349cf5994a2abc862dbc04a4ea6de7bb618c001b0a931673eacd20f37344b5
08/07/2024 12:37
86.87 kB
modello-a2-istanza-soggetto-qualificato-per-progettazione.docx
SHA-256: a031cddaee54843a5f998e6b89d5efded72e7b0f110c9367275fcee3d4ed456e
08/07/2024 12:37
170.40 kB
disciplinare-di-gara-cold-ironing-def-signed.pdf
SHA-256: 6c0e4adf6437f124732816ea76e437d2ba934f75e9edcb92eb8877c4f11ab141
08/07/2024 13:16
1.89 MB
progetto-link.pdf
SHA-256: 515bfb521a798ee2ad494531dce0dc1db0483a225d64c40ba36c323a3a610647
09/07/2024 16:51
364.85 kB

Chiarimenti

15/07/2024 10:56
Quesito #1
Con la presente: 1) Si chiede conferma che la certificazione UNI ISO 19650 richiesta al punto E.3 dell’offerta tecnica- possa essere posseduta da un membro del RTP indicato e non dall’operatore economico concorrente; 2) Si chiede conferma ai fini della partecipazione alla gara che la cat. OS18A possa essere oggetto di avvalimento; 3) Per il principio del favor partecipationis si chiede per il criterio D.1 ai fini dell’attribuzione del massimo punteggio possano essere presentati appalti in corso d’opera essendoci, per quanto di conoscenza dello scrivente operatore economico, al momento solo un unico intervento già ultimato e collaudato sull’intero territorio nazionale.
16/07/2024 08:53
Risposta
Si riscontra come segue: La certificazione UNI ISO 19650, per poter essere valorizzata, deve essere posseduta in capo all’operatore economico che eseguirà i lavori potendo tale requisito soccorrere nella migliore gestione dell’appalto. Si conferma che, ai fini della partecipazione alla gara, la cat. OS18A possa essere oggetto di avvalimento; Per il criterio D1 devono essere censiti lavori conclusi risultando invero di difficile valutazione quelli in corso. Per lavori analoghi, peraltro, non sono da ricercarsi solo quelli inerenti l’alimentazione delle navi dalla banchina, ma anche in quelli con tecnologie impiantistiche similari ritenuti potenzialmente confrontabili, anche in campo industriale.
16/07/2024 17:26
Quesito #2
Si richiede cortesemente il rilascio del CME in formato editabile.
17/07/2024 11:29
Risposta
Si chiarisce che, ai fini della partecipazione alla procedura di gara in oggetto, non si ravvisa la necessità, da parte di questa S.A., di rilasciare il CME in formato editabile.
17/07/2024 14:33
Quesito #3
In riferimento al criterio E.3 “Possesso certificazione UNI ISO 19650”, ai fini dell’attribuzione del punteggio massimo, si chiede di chiarire se si richiesto che almeno un dipendente o collaboratore esterno dell’operatore economico debba essere in possesso di tale certificazione. In riferimento al criterio E.3 “Possesso certificazione UNI ISO 19650” si chiede di chiarire come sia assegnato il punteggio in caso di RTI. In riferimento al criterio E.3 “Possesso certificazione UNI ISO 19650” si chiede conferma che per l’ottenimento del massimo punteggio per questo criterio sia consentito indicare personale dipendente dell’operatore economico partecipante certificato secondo UNI 11337-7 (BIM Manger, BIM Coordinator, ecc.).
18/07/2024 11:07
Risposta
In riferimento al criterio E.3 “Possesso certificazione UNI ISO 19650” , si riscontra la richiesta come segue : 1. il punteggio da attribuire è zero o uno. Non vi è cioè “un punteggio massimo”. La certificazione deve essere in possesso dell’operatore economico che eseguirà i lavori. 2.La certificazione deve essere in possesso di almeno uno dei partecipanti al raggruppamento. 3. In riferimento alla ISO 19650, recepita a livello nazionale con la UNI EN ISO 19650, essa, in “premessa nazionale” riporta “…in Italia , la serie UNI 11337 in tutte le sue parti pubblicate, costituisce parte integrante della serie UNI EN ISO 19650. La presente Norma internazionale si applica congiuntamente alla serie UNI 11337, che si pone come norma complementare”. Ne consegue che nell’ottica di favorire una maggiore partecipazione di concorrenti, la certificazione ai sensi della UNI 11337-7:2018 che recepisce e quindi è in accordo alla ISO 19650, ottenuta secondo la procedura della prevista dalla UNI/PdR 78:2020, risulta valida ai fini dell’ottenimento del punteggio.
18/07/2024 10:05
Quesito #4
Spettabile Stazione Appaltante, on riguardo alla gara di cui in oggetto, vista la complessità e varietà di sub criteri tecnici richiesti anche in considerazione dell'oggetto dell'appalto e la necessità di reperire informazioni di dettaglio, considerato altresì il periodo estivo che non permette di avere a disposizione tutte le risorse necessarie, con la presente si chiede la concessione di una proroga di 60 giorni al fine di presentare un’offerta, tanto sotto il profilo progettuale quanto sotto quello economico, maggiormente competitiva e vantaggiosa per Codesta Stazione Appaltante.
18/07/2024 11:09
Risposta
Come riportato a pag. 5/65 del Disciplinare di Gara, si comunica che non possono essere accolte richieste di proroga dei termini di presentazione delle offerte al fine di rispettare i perentori termini previsti per il mantenimento della fonte di finanziamento - PROGRAMMA PAC “INFRASTRUTTURE E RETI” 2014-2020” ASSE D “GREEN PORTS” LINEA DI AZIONE 2 E 3 – per cui ne risulta che la procedura di gara dovrà essere affidata entro e non oltre il mese di settembre c.a.

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale

P.le Cristoforo Colombo, 1 Bari (BA)
Tel. Centralino: 080.5788511 - Ufficio gare: 0831.562650
Email: protocollo@adspmam.it - PEC: protocollo@pec.adspmam.it
HELP DESK
assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 400 31 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00