Gara - ID 59

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraNegoziata
CriterioMinor prezzo
OggettoLavori
“Accordo Quadro per lavori di manutenzione e tenuta in esercizio degli impianti tecnologici degli immobili e degli ambiti demaniali del Porto di Bari”
CIG8428895033
CUPB96D20000280001
Totale appalto€ 1.580.000,00
Data pubblicazione 30/09/2020 Termine richieste chiarimenti Venerdi - 09 Ottobre 2020 - 21:00
Scadenza presentazione offerteLunedi - 19 Ottobre 2020 - 12:00 Apertura delle offerteMartedi - 20 Ottobre 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 45259 - Riparazione e manutenzione di impianti
DescrizioneL’Appalto comprende come prestazione primaria l'esecuzione di tutte le opere e le somministrazioni di manodopera e di provviste occorrenti per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, preventiva e a guasto, degli impianti tecnologici degli edifici demaniali e degli ambiti portuali esterni quali strade e piazzali, nonché delle banchine e degli arredi portuali, che possono riassumersi indicativamente ma, non in modo esaustivo, come in appresso, salvo più precise indicazioni che all’atto esecutivo potranno essere impartite dalla Direzione Lavori:
– interventi di riparazione, revisione e sostituzione di ogni componente idraulico, meccanico, elettrico ed elettronico, compresi i sistemi di regolazione e termoregolazione, degli scambiatori, dei quadri elettrici di comando e protezione, delle valvole regolatrici e loro motorizzazioni, dei gas;
– interventi di riparazione, revisione e sostituzione impiantistica quali tubazioni, condotte d’aria, componenti di ogni genere, isolamenti termici, cavidotti, mensole ed ancoraggi rubinetterie ed organi di intercettazione
– riparazione, revisione e/o rifacimento di servizi igienici e relative reti idrauliche;
– opere fognarie;
– opere acquedottistiche;
– interruttori e prese di qualsiasi tipo compresa la sostituzione in tutti i casi in cui non risultino più riparabili dei frutti deteriorati;
– corpi illuminanti a soffitto o a parete mediante la sostituzione di lampade di qualunque tipo: ad incandescenza, fluorescenti, slim, alogene, a vapori etc. deteriorate o esaurite, nonché la riparazione ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui le componenti non risultino più riparabili di ogni accessorio elettrico e di quelli dei corpi illuminanti e così di: reattori, starter, portalampade, schermi e parabole, supporti, tigi, borchie, etc. Nel caso in cui i componenti necessari da sostituire per la riparazione di una plafoniera non risultassero più in commercio separatamente, l'impresa dovrà provvedere alla integrale sostituzione dell'intero corpo illuminante con altro, delle medesime caratteristiche, tra quelli in commercio, il più possibile somigliante a quello da sostituire
– impianti di chiamata, sonori e/o luminosi, compresa la sostituzione dei campanelli, pulsanti, lampade e trasformatori deteriorati
– impianti di sicurezza per la segnalazione delle vie di esodo e le uscite di sicurezza, con tutti gli interventi previsti per i corpi illuminanti, compresa la riparazione ovvero sostituzione delle batterie statiche e delle componenti elettroniche di governo
– cabine elettriche in M/B.T. e di trasformazione e quadri elettrici con verifica e pulizia dei contatti degli interruttori e degli strumenti di misura compresa la sostituzione delle lampade spia e dei fusibili deteriorati;
– impianti di amplificazione con verifica e riparazione dei microfoni, amplificatori ed altoparlanti e con sostituzione, ove occorra, di ogni accessorio di collegamento;
– gruppi elettrogeni, inverter, ed alimentazioni di emergenza in genere, compresa la riparazione ovvero la sostituzione dei componenti degli impianti stessi;
– illuminazione di emergenza, compresa la riparazione ovvero la sostituzione dei componenti degli impianti stessi;
– apparecchiature telefoniche comprendente la revisione dei collegamenti degli apparecchi compresa la sostituzione delle prese, delle spine e dei cordoni difettosi;
– reti di trasmissione dati informatiche compreso la revisione dei collegamenti delle caverie, la sostituzione delle prese e dei cavi, nonché delle canaline portacavi, ove istallate, ovvero la sostituzione di punti presa dati e di ogni relativo ogni accessorio di collegamento;
– impianti di adduzione e distribuzione di acqua e gas mediante la riparazione, ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui i componenti non risultino più riparabili di ogni tipo di: rubinetti, saracinesche, galleggianti o batterie per cassette di scarico, scaldacqua elettrici, nonché quella di tutti i raccordi esterni alle tubazioni di adduzione come cannucce anche flessibili e tubi vaso-muro. Nel caso in cui i componenti necessari da sostituire per la riparazione di un rubinetto o di uno scalda-acqua non risultassero più in commercio separatamente, l’Impresa dovrà provvedere alla integrale sostituzione del rubinetto o dello scalda-acqua con altro, delle medesime caratteristiche, tra quelli in commercio, il più possibile somigliante a quello da sostituire;
– impianti di scarico di acque bianche e nere mediante disostruzione di vasi igienici, lavabi, bidet, lavelli, scatole sifonate, compresa la riparazione ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui i componenti non risultino più riparabili
– dei sifoni e delle scatole sifonate nonché quella di tutti i raccordi alle tubazioni di scarico;
– impianti di sollevamento acqua mediante la verifica delle elettropompe comprendente la riparazione ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui i componenti non risultino più riparabili degli accessori meccanici ed elettrici, quali: premistoppa, cuscinetti, valvole, pressostati, telesalvamotori, nonché l'eventuale riavvolgimento dei motori elettrici;
– cabine idriche con verifica degli impianti comprendente la riparazione ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui i componenti non risultino più riparabili degli accessori idraulici quali: saracinesche, valvole, rubinetti a galleggiante e galleggianti di qualunque dimensione, raccordi, nonché la sostituzione dei coperchi in cemento-amianto;
– accessori interni mediante la riparazione ovvero la sostituzione in tutti i casi in cui i componenti non risultino più riparabili di tavolette coprivaso, di portasapone (anche liquido), di portacarta sia igienica che asciugamani;
e comunque ogni altra opera necessarie alla conservazione degli edifici, delle strade e delle banchine demaniali e/o comunque in uso all’Ente.
 
Struttura proponente Dipartimento Tecnico
Responsabile del servizio Ing. Francesco Di Leverano Responsabile del procedimento Di Leverano Francesco
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf istruzioni-per-la-partecipazione - 447.88 kB
30/09/2020
File doc modello-b-patto-dintegrit - 118.50 kB
30/09/2020
File doc modello-a-istanza-di-partecipazione-e-dichiarazioni - 118.50 kB
30/09/2020
File pdf lettera-di-invito-aq-impianti-bari - 676.23 kB
30/09/2020
File pdf progetto-esecutivo-link-documenti-new - 181.18 kB
01/10/2020
File pdf Atto di costituzionedel Seggio di gara - 735.01 kB
20/10/2020
File pdf avviso-apertura-offerte-economiche - 642.98 kB
26/10/2020

Seggio di gara

File pdf Atto di costituzione 382 - 19/10/2020
Nome Ruolo CV
Infante Donatella componente del Seggio di gara
Gagliano Veronica componente Seggio di gara

Avvisi di gara

26/10/2020AVVISO SEDUTA TELEMATICA PUBBLICA PER APERTURA OFFERTE ECONOMICHE
GARA 2020_18BA:    “ACCORDO QUADRO PER LAVORI DI MANUTENZIONE E TENUTA IN ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI TECNOLOGICI DEGLI IMMOBILI E DEGLI AMBITI DEMANIALI DEL PORTO DI BARI “   CUP: B96D20000280001  CIG: 8428895033   AVVISO SEDUTA TELEMATICA ...

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale

P.le Cristoforo Colombo, 1 Bari (BA)
Tel. Centralino: 080.5788511 - Ufficio gare: 0831.562650 - Email: ufficiogare@adspmam.it - PEC: protocollo@pec.adspmam.it